“L’urdemo lampione ‘e Forerotta”. Ecco cosa significa e perché si dice così

Fuorigrotta

I proverbi napoletani che spesso ascoltiamo dai nonni, zii, e antenati che hanno vissuto un’epoca più antica rispetto alla nostra, sono sempre saggi e arrivano diritti al punto, forse perché il Napoletano non ci pensa due volte e guarda in faccia alla realtà, traendo subito le conclusioni. Lo stesso si può affermare dei ‘modi di dire’, frasi molte volte divertenti che spiegano condizioni o pareri sulle persone.

“L’urdemo lampione ‘e Forerotta”, è uno dei modi di dire, ad oggi poco conosciuto, che si usava per parlare di una persona che non aveva voce in capitolo. Si faceva riferimento all’ultimo lampione che vi era a Fuorigrotta all’epoca della pubblica illuminazione a gas, denominato 6666, numero che per la Smorfia napoletana significa quattro volte scemo. Da qui l’espressione “l’urdemo lampione ‘e Fuorigrotta”,quello che non conta, ovvero l’ultimo scemo che può parlare, perché il suo parere non ha valore.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più