La prima metropolitana d’Italia è quella di Napoli: la storia della Cumana

 

cumana epoca 2Negli ultimi tempi si è parlato tanto delle classifiche per le stazioni metropolitane più belle, del primato della stazione metropolitana di via Toledo a Napoli, decretata come la più bella del mondo e ogni volta, quando si parla di metropolitane, si pensa sempre ad una crescita, ma mai nessuno si sofferma a pensare alle origini. Quando è nata la prima metropolitana in Italia? Non tutti sanno che il primato spetta proprio alla Cumana.

La Cumana: prima metropolitana d’Italia

La nascita della prima metropolitana italiana si può attribuire a Napoli, dopo che nel 1883 a Roma nacque la ‘Società per le Ferrovie Napoletane’ con sede a Bruxelles e costituita da imprenditori belgi. A questa società fu affidato il compito di costruire e dirigere una rete ferroviaria che collegasse Napoli a Torregaveta passando per Pozzuoli e Cuma, un trasporto economico che collegasse tutto il litorale flegreo.

Il 1° Luglio del 1889, ad opera dell’Ingegnere napoletano Giulio Cesare Melisurgo, nasce la prima tratta  Montesanto – La Pietra che dopo solo un anno si estenderà fino a Pozzuoli e successivamente Cuma.

L’idea della Cumana non delude, si tratta di un mezzo di trasporto comodo e utile non solo per i cittadini ma anche per il turismo balneare, tanto da incentivare l’idea di un biglietto che non solo garantisca il viaggio ma anche l’ingresso agli stabilimenti balneari posti a pochi metri dalla stazione di arrivo. Col tempo poi arriva l’idea di  un titolo di viaggio con un pacchetto più vasto, nel costo del biglietto oltre al viaggio di andato e ritorno e l’ingresso agli stabilimenti balneari, sono previste escursioni, visite guidate e pranzo compreso.

cumanaI napoletani si possono definire quindi i precursori di un’epoca moderna, quella non solo delle metropolitane che collegano svariati posti della città, ma anche l’epoca delle offerte vantaggiose oggi definite ‘all inclusive’.

Molti però sono pronti a contrastare questa tesi  e attribuiscono la nascita di questo eccellente mezzo di comunicazione all’epoca fascista, quando entrò in funzione il primo percorso ferroviario sotterraneo oggi conosciuto come linea 2, che faceva parte della Direttissima Roma – Napoli. Altri invece, preferiscono attribuire alla città di Roma la nascita della metropolitana quando nel 1955 venne inaugurata la tratta Roma Termini-Eur, percorribile in circa 14 minuti e con percorso riservato.

Nonostante gli accadimenti storici e le diverse teorie, una cosa si può affermare, la prima vera e propria metropolitana italiana sarà anche quella di Roma, ma in origine è stata idea dei napoletani proprio con la cumana, la volontà di collegare diversi punti della città  passando per un percorso in parte sotterraneo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più