Ponte dell’Immacolata, boom di visite culturali tra Napoli e dintorni

Villa dei Misteri

Ponte dell’immacolata all’insegna dell’arte e della cultura nel napoletano: circa 20 mila visitatori hanno trascorso il weekend visitando i siti archeologici locali ed i musei statali. Un risultato molto soddisfacente per Napoli e dintorni, mete gettonatissime da turisti provenienti da tutto il mondo e dal resto d’Italia, per il ricco e vasto patrimonio archeologico, che non smetterà mai di stupire per la sua immensa bellezza, storia e cultura.

Il numero di visitatori registrato è davvero altissimo: si contano ben 2.428 presenze negli scavi di Pompei, Oplonti, Boscoreale ed Ercolano nella giornata di sabato e 10.821 domenica, incrementate notevolmente grazie alla possibilità di accedere gratuitamente ai siti statali. Ieri, 8 dicembre, le presenze sono state 3.808.

La bella Ercolano è stata una meta abbastanza ambita, grazie all’inaugurazione della XIV edizione di “Natale in Villa”, a Villa Campolieto, incentrata sulla musica classica e l’arte dei presepi, due forme d’arte notevolmente apprezzate dal pubblico. Ben 350 visitatori hanno trascorso la mattina o il pomeriggo in Villa.

La meta più gettonate è stata senza dubbio il Gran Cono del Vesuvio, come riportato dal Consorzio Arte’m, il quale ha venduto ben 900 biglietti.

Potrebbe anche interessarti