Pif al Modernissimo per “La mafia uccide solo d’estate”

pifL’attore che non t’aspetti: dopo il Testimone, Pif ha conquistato il voto del pubblico al Torino Film Festival con il suo film “La Mafia uccide solo d’estate“. E oggi conquista il Modernissimo, il multicinema nel centro di Napoli, ove l’attore si recherà per la proiezione e il dibattito sul film. Non solo Pif però: in sala infatti saranno presenti anche la Vedova e i figli di Marcello Torre, sindaco che fu vittima innocente della Camorra, ucciso nel 1980 a Pagani.
L’incontro, promosso da Libera Campania, verrà moderato da Alessandro Chetta (giornalista) e vedrà la partecipazione di don Tonino Palmese, referente della associazione promotrice ed organizzatrice. Il Dibattito comincerà alle 22.30

Il film racconta la storia del bambino di Arturo, bimbo siciliano nato quando il boss Vito Cianciminio viene eletto primo cittadino. Un ritratto con gli elementi più tragici della storia italiana, che sono mescoltati ad una storia d’amore che vede Arturo tentate di conquistare la compagna di scuola Flora.

Potrebbe anche interessarti