Video. Luca Abete e la vergogna delle baracche dei terremotati dell’80

Luca Abete e i terremotati

Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia, torna a mettere in evidenza e denunciare i problemi che affliggono Napoli e la regione Campania. Durante la puntata di ieri, è andato in onda un servizio riguardo le case provvisorie per i terremotati del 1980 a Napoli. A Ponticelli si vive ancora da terremotati nelle baracche.

Nonostante siano passati ben 15 anni, le case sono ancora in costruzione e più di 60 famiglie sono costrette a vivere in dimore provvisorie, fatiscenti, senza illuminazione e con coperture in eternit, ovvero in amianto che, come tutti ormai sanno, è un materiale altamente cancerogeno.

Anche le condizioni igienico-sanitarie lasciano a desiderate…queste “baraccopoli”, perché solo così possono definirsi, sono invase dai ratti, inoltre, rappresentano anche un elevato rischio per chi vi abita in quanto gli impianti elettrici sono veri e propri “pezzi d’antiquariato” e non sono per niente a norma.

Dove sono le case che spettano a queste famiglie? L’edificio che dovrebbe ospitare 48 alloggi è ancora in alto mare, nessun operaio al lavoro e la situazione è quella che potrete vedere nel video cliccando qui.

Potrebbe anche interessarti