Una donna si tuffa nel fiume Sarno: le foto impazzano sul web

sarnoStanno facendo il giro del web le foto che ritraggono una donna che si sarebbe tuffata nel fiume Sarno, per fare un bagno estivo e combattere l’afa di questi giorni.

Il fiume in questione, lungo appena 24 km, possiede, tuttavia, un bacino molto esteso di circa 500 km quadrati, sfociando nelle acque del Golfo di Castellammare di Stabia. Attualmente, il Sarno è famoso (o forse famigerato) per essere considerato uno dei corsi d’acqua più inquinati d’Europa ed, in effetti, i commenti nei gruppi social alle immagini della donna nel fiume, sono coerenti a tale considerazione. Gli utenti parlano di immondizia, ratti, rischio di contrarre setticemia e via dicendo.

LEGGI ANCHE
Nove anni fa la scomparsa di Catello Mari. La Juve Stabia lo ricorda così

Tra di essi, però, c’è anche chi informa di una probabile caduta: per cui il bagnetto stagionale nel Sarno non sarebbe stato spontaneo, ma si sarebbe trattato di un incidente che avrebbe visto la donna cadere nelle acque. dalle immagine sembra che si tratta nel tratto del fiume al confine tra Pompei e Scafati, nei pressi del centro commerciale La Cartiera.

Finora, tuttavia, è ignota la reale causa del gesto, volontario o incidentale che sia: conosciuta è solo la foto che impazza sul web, come se si trattasse di un fenomeno para-normale. E proprio in merito a questo, un cittadino stabiese fa notare che è consueto, da quelle parti, fare il bagno a Rovigliano, in cui le acque del Sarno scaricano da anni, dunque bagnarsi nel Sarno sarebbe più o meno la stessa cosa.

LEGGI ANCHE
Fine settimana di sangue a Napoli, tre incidenti: un morto e due feriti gravi

In effetti, spesso ci si bagna in acque marine inquinate dai corsi d’acqua metropolitani o comunque soggetti a dinamiche di smaltimento, solo che ne siamo inconsapevoli.

Potrebbe anche interessarti