Pompei, 15enne in coma etilico dopo una serata con amici. E’ giallo sui soccorsi

alcol-minorenniUna ragazza di 15 anni in coma etilico dopo una serata finita male, ma ancora avvolta nel mistero. È successo a Pompei (NA), ma ora la 15enne è ricoverata all’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

La ragazza è originaria di Boscoreale e, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe sentita male dopo aver assunto un mix di alcolici. I suoi amici non hanno fornito, per ora, elementi utili alle indagini, forse per paura di essere accusati di qualcosa. Stando alle prime analisi, però, pare che i soccorsi siano stati allertati dopo molto tempo che la ragazza si era sentita male, e questo ha aggravato le sue condizioni di salute.

Intanto, gli agenti del commissariato di polizia di Pompei, diretto dal vicequestore aggiunto Angelo Lamanna, hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza dei negozi siti in via Aldo Moro, per cercare riscontri nelle versioni fornite dagli amici della minorenne.

Stando agli ultimi aggiornamenti, pare che la ragazza stia meglio e si sia risvegliata dal coma etilico grazie alle cure dei sanitari che hanno monitato costantemente, da ieri notte, la sua situazione.

Non è il primo e, purtroppo, non sarà l’ultimo episodio che vede coinvolto un minorenne in ‘giochi’ alcolici che hanno il sapore di sfide per sembrare più grandi. I problemi da risolvere sarebbero due: lavorare sulla società e sui suoi riflessi malsani che colpiscono i più giovani e, a livello più concreto, punire severamente chi vende alcolici ai minori, pur non essendoci ancora chiarezza in questo particolare caso.

Potrebbe anche interessarti