Reliquie di San Pio a Portici. Per i malati verranno portate a casa

portici

Nell’anno in cui la Chiesa celebra il Giubileo della Misericordia, la chiesa dei Frati Minori Conventuali di S. Antonio di Portici, a partire dal 14 gennaio 2016, ospiterà alcune reliquie di San Pio, su straordinaria concessione dei Frati Minori Cappuccini di Pietrelcina.

La prima delle reliquie è costituita da un guanto utilizzato da San Pio per coprire una delle sue stimmate, e sarà esposta, per la venerazione dei fedeli, nella chiesa di Sant’Antonio nei giorni 14, 15 e 16 gennaio 2016.

Il programma liturgico, che si ripeterà identico per i tre giorni dell’ostensione, prevede: alle ore 17 un incontro di “preghiera con Padre Pio”, cui seguirà, alle ore 18, la Santa Messa con la benedizione degli ammalati presenti in chiesa.

Ma il Parroco di Sant’Antonio, Padre Tommaso Barrasso, vuole agevoloare anche agli ammalati impossibilitati a recarsi in chiesa, portando egli stesso in visita presso le case di coloro che lo richiedano, una seconda reliquia, costituita da un frammento di una benda utilizzata dal San Pio per coprire le proprie ferite. Le visite a domicilio avranno luogo nei giorni 15 e 16 gennaio, e potranno essere prenotate rivolgendosi al parroco stesso (tel. 0817755113), oppure alla segreteria dell’associazione La Cetra Angelica Onlus, (tel.  3932121045 – 0810663013).

L’evento terminerà con la Santa Messa di sabato 16 gennaio, che sarà presieduta da Padre Marcello Marciano, superiore del convento dei Frati Minori Cappuccini di Pietrelcina e concelebrata dai Frati Minori Conventuali di Sant’Antonio in Portici e dai parroci delle chiese limitrofe di San Ciro, San Pasquale Baylon e Sant’Agostino.

In tale occasione, le due sante reliquie saranno riconsegnate a Padre Marciano che, però, farà lo straordinario dono di una terza reliquia di San Pio, che sarà permanentemente custodita nella chiesa di Sant’Antonio.

Potrebbe anche interessarti