Portici, sindaco in città per i controlli anti-movida: chiuso un pub

Con l’aumento dei casi di covid in Campania, si intensificano anche i controlli anti-contagio. A Portici, un pub è stato chiuso per cinque giorni per mancato rispetto del distanziamento sociale.

L’operazione è stata svolta nell’ambito di controlli mirati nelle aree della movida, frequentate perlopiù da giovanissimi. A Portici, i controlli nei pub e nei locali della movida sono andati avanti fino a tarda notte, e hanno visto in campo non solo Polizia Municipale e Carabinieri della Stazione locale, ma anche il sindaco Vincenzo Cuomo, insieme all’assessore alla Sicurezza del Comune di Portici, Maurizio Capozzo.

La prima parte della serata è stata dedicata ad un’opera di sensibilizzazione sulle norme anti-covid. Il primo cittadino si è fermato all’esterno dei locali per conversare con gruppi di giovani, rimarcando l’obbligo dell’uso della mascherina e del distanziamento sociale. Un’iniziativa encomiabile per sensibilizzare i più giovani all’importanza della prevenzione, che ad oggi, come ha ricordato anche Ascierto, è la nostra arma più efficace.

Subito dopo, i controlli si sono concentrati in piazza Poli, piazzale De Lauzieres, nella zona del Granatello e al corso Garibaldi. Proprio in quest’ultima zona la Municipale ha disposto la chiusura del pub per cinque giorni, dopo aver rilevato il mancato rispetto della distanza di sicurezza.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più