Assembramenti prima di Natale, il sindaco di Portici attacca il Governo: “De Luca aveva previsto tutto ad ottobre”

assembramenti natale
Foto facebook Enzo Cuomo sindaco

Covid – assembramenti per le strade per le compere di Natale. Il weekend appena trascorso è stato segnato dalle folle in giro per le strade delle grandi città, “liberate” dai cambi di colore delle proprie regioni d’appartenenza. Nulla di illegale, nulla che non potessero fare, ma il senso del dovere e la salvaguardia della salute porterebbero su un’altra strada.

Proprio per questo motivo il Governo si riunirà in tarda mattinata per stabilire nuove misure anti covid più restrittive sotto le festività natalizie, per non dover fare la conta dei morti a gennaio.

Su questi cambi di idee da parte del Governo però il sindaco di Portici, Enzo Cuomo, è assolutamente contrario. Il messaggio che era stato mandato, secondo il primo cittadino, era quello che una riapertura dei negozi equivaleva ad un discorso chiaro: “potete scendere per strada a fare compere natalizie“.

Il sindaco punta il dito contro la decisione di Conte e dei ministri di riaprire tutto in prossimità del Natale e vedendo gli assembramenti,  le folle oceaniche, ora sono costretti a richiudere quando, il Presidente De Luca aveva fatto questa proposta ad ottobre: “Vorrei ricordare a tanti che il Presidente della Regione Campania De Luca, più o meno a metà ottobre, chiese con forza di intervenire con misure più restrittive visti gli aumenti dei contagi.

Il Governo Conte non volle ascoltare quelle richieste, alcuni settori commerciali e segmenti politici protestarono violentemente contro le proposte di De Luca e qualcuno si esercitò nelle solite speculazioni politiche cercando di razziare ed intercettare un po’ di consenso sulla disperazione economica di alcune categorie produttive.

Tant’è che si andò avanti senza restrizioni fino a fine ottobre per poi reinserirle, blandamente, dopo una ventina di giorni dalla richiesta del Presidente della Terza Regione d’Italia per numero di abitanti. Un chiarimento a beneficio di tutti quelli che si indignano perché vedono gente per strada. Non vi indignate perché possono farlo, d’altronde se si decide di far aprire i negozi si sta dicendo alla gente di uscire e fare spese.

Cuomo poi conclude il lungo post su facebook spiegando che i sindaci non hanno potere sui controlli della Polizia Municipale nelle strade: “Altro chiarimento a beneficio di chi si indigna, non tocca ai Sindaci disporre i controlli sulle misure anti covid, le forze di polizia le coordinano i Prefetti e non i Sindaci. Le Polizie Municipali non hanno funzioni di ordine pubblico e i controlli sugli assembramenti di fatto rientrano in problematiche di ordine pubblico“.

 

IL GOVERNO ha deciso di fatto di far riaprire tutti i negozi, un messaggio chiarissimo mandato ai Cittadini: apriamo i…

Pubblicato da Enzo Cuomo Sindaco su Lunedì 14 dicembre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più