Carla Caiazzo di nuovo all’ospedale: era tornata a casa ma non sta bene

carla caiazzoPer fortuna non è più in pericolo in vita, ma è proprio quello attuale il periodo più difficile per Carla Caiazzo, la giovane bruciata viva dall’ex compagno, Paolo Pietropaolo, mentre era ancora incinta. Venerdì scorso, infatti, Carla aveva lasciato l’ospedale Cardarelli dove era ricoverata, ma ha dovuto già farvi ritorno a causa di alcune difficoltà nella medicazione delle ustioni. Dovrà restarci altre tre settimane, più o meno.

Il dramma che ora sta vivendo Carla è quello del suo aspetto esteriore, così diverso da quello che aveva prima dell’insano e brutale gesto di Pietropalo, così difficile da accettare. Se non fosse per la sua piccola, come la stessa Carla ha dichiarato, che può guardare ma non prendere in braccio per via delle ustioni, l’avrebbe già fatta finita: parole che rendono soltanto il parte il senso di ciò che sta passando questa ragazza.

Nel frattempo il suo avvocato, Maurizio Zuccaro, come scrive il CorMezzogiorno, ha convinto la famiglia ad aprire una sottoscrizione finalizzata alla raccolta di fondi per le costosissime operazioni chirurgiche che dovrà affrontare la donna. Si stima che sarebbero necessarie centinaia di migliaia di euro, una somma elevatissima di cui Carla e i suoi cari non dispongono. In basso i dati per poter effettuare una donazione.

Codice Iban: IT78 MO31 2703 4110 0000 0003 063
Intestatario: Caiazzo Carla Ilenia, via Tobruk 24, 80078 Pozzuoli

Potrebbe anche interessarti