Covid, record di contagi a Pozzuoli: oltre 430 gli attualmente positivi

Pozzuoli – nuovi casi di covid. Non si placa la diffusione del covid a Pozzuoli, uno dei comuni più colpiti nel Napoletano, dove il sindaco ha annunciato altri 23 nuovi casi.

Il numero allarmante però, come sottolineano i dati pubblicati dal primo cittadino Vincenzo Figliolia, è rappresentato dai numerosi casi che si verificano ogni giorno – 81 in soli 3 giorni – e il numero basso di guariti. Una media che ha fatto schizzare il numero degli attualmente positivi in città a 433 – 428 in isolamento domiciliare 5 ospedalizzati.

In totale invece, da inizio pandemia, sono 638 le persone che hanno contratto il virus. Un numero molto alto causato anche dal focolaio che crebbe nell’ospedale cittadino tra marzo e aprile.

Il sindaco, nel suo messaggio rivolto ai cittadini, ci tiene a sottolineare come anche se la maggior parte siano tutti asintomatici non significa abbiano una carica virale bassa, citando il Prof. Paolo Ascierto:

AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS
L’Asl Na2 mi ha informato che le persone risultate positive oggi sono 23. I guariti sono 7.
Di seguito trovate una scheda riepilogativa che fotografa la situazione della nostra città in questo momento.
Molti sono in isolamento domiciliare e molti sono asintomatici.

Non dimentichiamo che tutti possono avere una carica virale alta, come ha ricordato il professor Ascierto
Rispettiamo le norme anti contagio: distanziamento, mascherine e lavaggio frequente delle mani“.

 

🔴AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS

L’Asl Na2 mi ha informato che le persone risultate positive oggi sono 23. I guariti sono…

Pubblicato da Vincenzo Figliolia su Martedì 27 ottobre 2020

Queste invece le parole di Ascierto pubblicate ieri sul proprio profilo facebook riguardo le regole da seguire e la pericolosità degli asintomatici:

Indossiamo la mascherina, manteniamo la distanza di almeno un metro e laviamoci spesso le mani. La seconda ondata del virus è iniziata ad agosto perché purtroppo non siamo stati abbastanza ligi nel rispetto di queste semplici indicazioni, sottovalutando la carica virale. Anche gli asintomatici sono contagiosi ed è adesso fondamentale fare massima attenzione: la loro carica virale può essere molto alta“.

 

Indossiamo la mascherina, manteniamo la distanza di almeno un metro e laviamoci spesso le mani. La seconda ondata del…

Pubblicato da Dott. Paolo Antonio Ascierto – Oncologo e ricercatore italiano su Lunedì 26 ottobre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più