Nozze gay del sindaco di San Giorgio, la nonna scherza: “Adesso chi farà i servizi?”

nozze-gay-giorgio-zinnoSan Giorgio a Cremano – E’ tutto pronto per le nozze fra il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ed il suo compagno, Michele Ferrante. Il matrimonio avrà luogo domani, sabato 24 settembre, e verrà celebrato proprio dalla onorevole Cirinnà, famosa per aver portato avanti la legge sulle unioni civili che porta il suo nome. Zinno è il primo sindaco italiano ad aver sempre affermato la propria omosessualità e sarà anche il primo a sposarsi grazie alla nuova legge.

Un evento importantissimo che darà forza a tutti quelli che ancora si vergognano del proprio amore e, a causa di una società retrograda, continuano a vivere fingendo e nascondendosi. Nonostante questo, sono tanti i detrattori di queste nozze. La nonna del sindaco, però, non è fra questi. La signora Margherita, nonostante sia una donna d’altri tempi con i suoi cento anni, si è dimostrata molto più aperta di quanto si immaginerebbe dalla sua generazione.

“Sono due bravi ragazzi, si vogliono bene” dichiara al Mattino. Questo è tutto ciò che importa alla nonna e quello che dovrebbe importare al mondo intero. Tuttavia, la donna è abituata ad un’altra epoca e su alcune cose ammette di avere qualche dubbio. Ironicamente ha detto della coppia: “Una sola cosa non ho ancora capito, ma adesso i servizi in casa chi li farà tra tutti e due?”. Così, la simpatica nonna ha dato uno schiaffo morale ai malpensanti e ai bigotti mostrando che a 100 anni si comprende ancora cos’è l’amore.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più