“Sindaco di San Giorgio positivo”, ma è un fake. Zinno: “Denunceremo questi imbecilli”

Il sindaco Giorgio Zinno prende una posizione netta contro alcune fake news pubblicate sui social, che riporterebbero una sua presunta positività al Covid 19. Tra l’altro, una delle bufale diffuse riportava anche la positività di un medico del UOCP, che fa parte della task force Asl-Comune e lavora nella casa comunale.

Altre infondate notizie parlano invece di tre persone contagiate, vicine all’uomo risultato positivo qualche giorno fa. Le bufale diffuse a San Giorgio in alcuni casi hanno generato ansie e timori tali da indurre alcuni cittadini a scrivere privatamente al sindaco, per avere maggiori informazioni al riguardo.

Dinnanzi a simili fake news, Giorgio Zinno non ci sta. Sul suo profilo Facebook, il primo cittadino di San Giorgio a Cremano, oltre a chiarire la verità dei fatti, chiede ai concittadini di aiutarlo a trovare gli autori di queste pericolose falsità, per procedere poi alla denuncia per procurato allarme.

In queste ore ho ricevuto vari messaggi di concittadini a cui qualche imbecille ha raccontato delle false notizie. Qualcuno dice che tre concittadini legati al dottore ieri positivo, sono a loro volta positivi. La notizia è falsa. Qualcun altro dice che il dottore in questione è un dottore dell’UOPC che verifica i contagi e che lavorano nella casa comunale. Anche questa notizia è falsa.

Qualcun altro ancora afferma che io sia positivo, mi spiace per questi ultimi ma godo, toccando ferro, ancora di ottima salute. Chiunque mette in giro tali notizie ripete falsità che evidentemente gli vengono raccontate in maniera acritica, oppure usa queste notizie per incutere terrore e diffidenza.

In ogni caso si tratta di bugiardi. Siamo davanti ad irresponsabili, ignoranti che dobbiamo isolare, onde evitare che si generino paure laddove invece non vi è alcun motivo per farlo. E’ folle diffondere paure infondate che hanno l’unico obiettivo di creare il caos e la diffidenza verso il prossimo.

Ho chiesto ai miei concittadini di avere i nomi e cognomi di chi diffonde queste bugie per poter denunciare questi folli alle Forze dell’Ordine, basta con lo sciacallaggio! Noi intanto continuiamo a comportarci responsabilmente, rispettando le ordinanze e agendo con maturità e usciremo definitivamente da questa emergenza”.

Potrebbe anche interessarti