Nuovo caso di Coronavirus a San Giorgio a Cremano. Sindaco: “Non è scomparso, resta pericoloso per la comunità mondiale”

Ancora un positivo al Coronavirus a San Giorgio a Cremano. Si tratta di un 58enne del posto. A darne notizia è il sindaco Giorgio Zinno.

L’uomo accusava lievi sintomi influenzali: qualche decimo di febbre e un normale raffreddore. Tuttavia, si è sottoposto al tampone in quanto il test risultava necessario per il suo imminente rientro al lavoro. Di lì l’esito della positività al Covid.

Attualmente si trova in stato di isolamento insieme a tutti i suoi familiari. Anche per questi ultimi è stato disposto il tampone immediato in modo tale da garantire la tracciabilità del contagio.

“Cari concittadini, purtroppo oggi abbiamo la notizia di una persona positiva. Il tampone è stato effettuato perché doveva tornare al lavoro e aveva qualche linea di febbre e raffreddore. Insieme alla persona sono in quarantena tutti i familiari” – ha spiegato il primo cittadino.

“La positività del concittadino ci fa ricordare che il virus esiste ancora e non è scomparso. Dobbiamo continuare ad agire con responsabilità, rispettando le regole, per difenderci da un male che seppur statisticamente attenuato, nella virulenza resta pericoloso per la comunità mondiale”.

Dunque, il Coronavirus a San Giorgio a Cremano continua a destare preoccupazioni. Per questo, Zinno ha deciso di concludere il suo post con un incoraggiamento rivolto a tutta la cittadinanza: “Insieme ce la faremo”. 

Una brutta notizia per il territorio sangiorgese, che si aggiunge a quella della morte del piccolo Mattia, avvenuta di recente.

Potrebbe anche interessarti