San Giorgio a Cremano, 40 alberi per ricordare le vittime del covid

Foto Facebook Giorgio Zinno sindaco

In Italia ogni giorno vengono conteggiati oltre 300 decessi causa covid e ieri il numero totale ha toccato quota  120mila. Per ricordare le vittime nazionali, ma soprattutto quelle cittadine, il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha deciso di piantare in Villa Vannucchi 40 alberi in onore delle vittime del covid.

Ad annunciarlo è lo stesso primo cittadino con un messaggio sulla propria pagina Facebook: “Cari concittadini, questa mattina abbiamo piantato nella splendida Villa Vannucchi, il primo “Albero per ricordare” le vittime di questo maledetto Covid. Tanti sono i concittadini che sono stati strappati ai loro affetti e alla nostra collettività per causa di questo male.

Alle famiglie e ai loro amici va la nostra vicinanza. Un segno di rispetto verso le vittime, ma anche di speranza per la nostra comunità, affinché si possa uscire il prima possibile e definitivamente dalla pandemia e tornare a vivere i nostri parchi e i nostri territori senza timori e senza più restrizioni.

Contrapponiamo così “la vita” alla pandemia e nello stesso tempo celebriamo il coraggio, la resistenza e la resilienza dei cittadini sangiorgesi, proprio come gli alberi capaci di resistere alle intemperie e alle calamità e apportare innumerevoli benefici all’ambiente.

I lecci piantati saranno in tutto 40. Giovedì 29, scopriremo anche la targa che intende celebrare la generosità che la comunità di San Giorgio a Cremano ha dimostrato nel periodo della pandemia da Covid – 19. Siamo una città che non dimentica. Siamo una comunità che resiste“.

 

🔴🔴”ALBERI PER RICORDARE”. PIANTATO IL PRIMO DI 40 LECCI NEL PARCO DI VILLA VANNUCCHI PER NON DIMENTICARE LE VITTIME DEL…

Pubblicato da Giorgio Zinno Sindaco su Martedì 27 aprile 2021

Lo stesso Premier Draghi, nel giorno della giornata in memoria delle vittime del covid – il 18 marzo – andò a Bergamo per l’inaugurazione del Bosco delle Memoria.

Potrebbe anche interessarti