Torre Annunziata, morto cugino del boss Gionta: ospedale nel caos e minacce ai medici

ospedale sant'anna boscotrecase morto aldo gionta

Torre Annunziata – È morto, durante quella che avrebbe dovuto essere un’operazione chirurgica di routine, almeno secondo le prime notizie che emergono, Aldo Gionta, cugino del boss di camorra che porta il suo stesso nome. Il fatto è avvenuto all’ospedale Sant’Anna di Boscotrecase, dove si recano solitamente i pazienti dell’area oplontina dopo la chiusura dell’ Ospedale Civile di Torre Annunziata.

L’uomo, sulla quarantina, è morto a causa di una complicanza sopravvenuta in sala operatoria, probabilmente un arresto cardiaco mentre i medici lo operavano a una gamba in conseguenza a un incidente. Si tratta, tuttavia, di una versione da verificare. Nel frattempo si segnala il caos in ospedale, con i parenti del deceduto affranti per la perdita che avrebbero minacciato i medici e messo a soqquadro il reparto, lanciando oggetti e colpendo ripetutamente le pareti.

Potrebbe anche interessarti