Agguato durante la movida: 17enne gambizzato da un proiettile a Torre Annunziata

 

agguato movida

Un agguato in piena movida, poi la corsa all’ospedale. L’episodio è accaduto proprio a Torre Annunziata,  colpita qualche settimana fa dall’omicidio di Maurizio Cerrato. A riportare la notizia è Il Corriere del Mezzogiorno.

Si tratta dell’ennesimo attimo di violenza che colpisce la città in poche settimane. La vittima, questa volta, sarebbe un ragazzo di 17 anni, gambizzato davanti a numerosi coetanei. Il minore ieri sera 2 maggio avrebbe trascorso la serata in via Gino Alfani, zona di movida che a Torre Annunziata è conosciuta come “la Curva”.

Non era ancora arrivato l’orario del coprifuoco quando un proiettile avrebbe colpito la gamba destra del 17enne. Erano da poco passate le 21:30 quando uno scooter con a bordo una persona, un ragazzo probabilmente, si sarebbe avvicinato.

Col volto coperto dal casco, il ragazzo avrebbe estratto la pistola e sparato alcuni colpi. La sua intenzione, come ha evidenziato la direzione degli spari, sarebbe stata proprio quella di gambizzare la vittima. Secondo gli investigatori, quindi, non si tratterebbe di un caso di tentato omicidio.

Avvisata da una telefonata al 113, la polizia sarebbe arrivata dopo pochi minuti dalla chiamata, mentre gli spari avrebbero fatto fuggire tutti gli altri giovani in zona. Il minore è stato trasportato immediatamente in ospedale, dove le sue condizioni non sono risultate preoccupanti.

In corso le indagini sul caso: attualmente gli agenti provano a ricostruire le dinamiche dell’agguato avvenuto durante la movida. Resta ancora da chiarire se la vicenda sia frutto di una vendetta tra gang giovanili o di un tentativo di rapina.

Potrebbe anche interessarti