Dal Comune di Torre del Greco: Borriello ritira le dimissioni!

Ciro-Borriello (1)Ciro Borriello ha ritirato le dimissioni da primo cittadino. E’ di poco fa la comunicazione ufficiale partita dal Comune di Torre del Greco. Come era sostanzialmente prevedibile, Borriello ritorna in sella in seguito ai suoi contrasti con alcuni esponenti della maggioranza.

Torre del Greco, dunque, avrà ancora il suo sindaco. Da capire se in questi giorni, Borriello sia riuscito ad appianare le dispute che lo avevano portato alla resa bluff lo scorso 29 luglio.

Ecco il comunicato del Comune:

Dopo avere chiarito alcuni equivoci – prosegue il sindaco – si ritorna al 
governo della città per affrontare e risolvere le grandi questioni che ancora 
ci aspettano. In primis, portare a termine i numerosi interventi legati al 
programma Più Europa e dare, anche attraverso queste opere, nuovo impulso all’
economia locale”.
Ma non basta: è fitto il calendario di impegni del primo cittadino. “Dobbiamo 
continuare – prosegue Ciro Borriello – la battaglia intrapresa per garantire 
maggiore funzionalità all’ospedale Maresca. Al contempo, occorre dare una 
decisa accelerata al processo di depurazione delle nostre acque e al recupero 
delle periferie”.

E ancora “migliorare la vivibilità; studiare un adeguato piano parcheggi, 
ridare speranza ai proprietari di case abusive di necessità”.
Il sindaco torna in carica facendo, come detto, anche una chiara apertura “a 
quella parte di opposizione che dimostrerà di volere essere costruttiva e che 
non intende solo alimentare un inutile e sterile scontro tra fazioni”. Il 
pensiero in particolare va all’atteggiamento assunto nel corso del consiglio 
comunale dello scorso 28 luglio “dal consigliere Alfonso Ascione che, seppur 
con un sindaco dimissionario, è rimasto in aula dando alla maggioranza la 
possibilità di votare importanti provvedimenti che risultavano essere in 
scadenza, come ad esempio quello legato all’asilo nido nella scuola 
Angioletti”.
“Torno con più forza e determinazione – conclude il sindaco che ha ritirato 
oggi le dimissioni presentate lo scorso 28 luglio – per dare un grande impulso 
alla trasformazione in atto. I nostri sogni da trasformare i realtà? Cittadella 
dello sport, porto ed ex molini meridionali Marzoli”.

Potrebbe anche interessarti