Torre del Greco, da domenica chiude un’altra via: il nuovo dispositivo di traffico

Operaio Torre del Greco

Proseguono senza sosta i lavori di restyling a Torre del Greco nell’ambito del progetto “Più Europa“. Da domenica 20 settembre nuovo dispositivo di traffico, con la chiusura di una nuova via. Ecco la nota stampa del comune corallino:

Partono i lavori della Gori per la realizzazione del collettore fognario nella zona a ridosso del porto, chiude al transito corso Garibaldi. Svolta nei lavori di riqualificazione dell’arteria che costeggia lo scalo marittimo promossi dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello, nell’ambito degli interventi legati al programma “Più Europa”. “Visto l’avanzamento dei lavori – scrive il comandante del Corpo di Polizia Municipale, Salvatore Visone, nell’ordinanza relativa a questa opera – del programma di riqualificazione Più Europa, a partire dal giorno 20 settembre, per tutta la durata dei lavori, si dispone il seguente dispositivo di traffico: chiusura al transito veicolare di corso Garibaldi, eccetto residenti; senso unico di marcia direzione Torre Annunziata-Napoli del tratto compreso tra via Spiaggia del fronte, altezza incrocio di largo Fontana, e via Calastro fino al ponte delle Ferrovie dello Stato”.

La polizia municipale – è evidenziato ancora nel documento – e gli altri soggetti, ai quali compete l’espletamento dei servizi di polizia stradale a norma dell’articolo 12 del codice della strada, sono incaricati dei controlli sull’osservanza della presente ordinanza“.

Si tratta – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Luigi Mele – dell’avvio delle opere più importanti e qualificanti legate all’intervento che sta interessando corso Garibaldi. In questo modo si darà una decisa accelerata a un’opera destinata a cambiare il volto dell’intera zona posta a ridosso della zona portuale”.

Questa importante novità – conclude il rappresentante della giunta Borriello – è l’ennesima testimonianza dell’attenzione prestata ai diversi cantieri aperti in città in questo periodo nell’ambito del programma Più Europa. Inoltre, l’intervento realizzato dalla Gori e fortemente voluto dall’amministrazione, rappresenta il primo passo per la realizzazione del collettore che sarà realizzato via mare per portare le acque reflue a foce Sarno”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più