Beato Vincenzo Romano: il miracolo svelato in Santa Croce. Ecco quando

Ritratto del Beato Vincenzo Romano
Ritratto del Beato Vincenzo Romano

E’ passato un anno, ormai, dal presunto miracolo del Beato Vincenzo Romano, patrono, insieme all’Immacolata, della città di Torre del Greco. Secondo quanto raccontato dai presenti, una fedele sarebbe guarita improvvisamente dopo aver sentito la presenza del Beato. Come da procedura, l’accaduto è stato riportato a Napoli, avanti ad un tribunale ecclesiastico ad hoc,  per iniziare un processo diocesano necessario a valutare la veridicità del miracolo.

Finalmente, il processo è terminato ed i fedeli torresi potranno scoprirne, in prima persona, il responso. Lo annuncia il Cardinale Crescenzio Sepe in una lettera rivolta a tutti i presbiteri e i fedeli della diocesi di Napoli: “Desidero avervi spiritualmente uniti a me per ringraziare il Signore dell’immenso dono fatto non solo alla cara città di Torre del Greco, ma all’intera Diocesi di Napoli e alla Chiesa Universale per la vita santa di questo nostro sacerdote.” Il Cardinale continua descrivendo le virtù del nostro “preveto faticatore”, raccontando come sia stato sempre vicino al popolo torrese, aiutando sempre i più umili e bisognosi. “Esemplare – aggiunge Sepe – è il suo apostolato tra i pescatori di corallo e l’attenzione alla loro condizione di vita per cui fu definito da Paolo VI “quasi precursore della carità sociale della Chiesa”.

manifesto beato

La cerimonia si terrà giovedì 8 ottobre nella Basilica di Santa Croce. Come ci ha spiegato il parroco della Basilica, don Giosuè Lombardo:Dalle 18 e 30 verranno letti tutti i documenti del procedimento in presenza dei fedeli, di tutti i prelati di Torre del Greco e del Cardinale. Dopo la lettura gli atti verranno raccolti in un unico fascicolo e inviati a Roma per la “fase romana” del processo. Al termine di questa fase toccherà al nostro Papa decretare, o meno, la santificazione del Beato.”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più