Torre del Greco. Ulteriore buono libri per le famiglie disagiate. Queste le modalità

libri-scolastici

Poche settimane fa il Comune di Torre del Greco, aveva diffuso le modalità di richiesta di buoni per l’acquisto dei libri scolastici. Oggi, invece, su iniziativa dell’assessore alla Pubblica istruzione Romina Stilo l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello ha deciso di concedere un ulteriore bonus a favore degli alunni iscritti alle medie inferiori e superiori e appartenenti a famiglie in condizioni di disagio economico.

Si legge in un avviso firmato dal primo cittadino e dall’assessore che “in via straordinaria e soltanto per quest’anno grazie all’utilizzo di un fondo residuo relativo agli anni precedenti, ai soli alunni appartenenti a famiglie in condizioni di grave disagio economico, un sostegno particolare per l’acquisto dei libri scolastici per il 2015/16“.

Il contributo sarà concesso sotto forma di buono finalizzato al solo acquisto dei libri, buono spendibile entro il prossimo 12 dicembre presso una delle librerie convenzionate indicate sullo stesso. Il valore dei buoni sarà pari all’80% dei tetti di spesa fissati dallo specifico decreto ministeriale (il numero 43 del 10 maggio 2011).

Il beneficio – fanno sapere Ciro Borriello e Romina Stilo – potrà essere concesso esclusivamente a chi risulti già inserito negli elenchi delle famiglie assistite dai servizi sociali del Comune o che autocertifichi una situazione sopravvenuta di grave disagio economico tale da non consentire l’acquisto autonomo dei libri necessari allo studio dei propri figli“.

La concessione di detto beneficio – fanno ancora sapere sindaco e assessore alla Pubblica istruzione – esclude dalla possibilità di ottenere ulteriori provvidenze relative all’acquisto di libri scolastici per l’anno in corso“.

Le domande possono essere presentate da lunedì 2 novembre e non oltre il prossimo 27 novembre esclusivamente presso gli sportelli dell’ufficio Pubblica istruzione al piano terra di palazzo La Salle dalle 8.30 alle 13. Alla domanda dovranno essere allegati fotocopia dell’attestazione Isee in corso di validità, eventuale autodichiarazione motivata delle condizioni di estremo disagio sopravvenute, fotocopia di un documento di riconoscimento valido del richiedente se la domanda viene consegnata da altra persona.

Dall’avviso firmato dal sindaco Ciro Borriello e dall’assessore alla Pubblica istruzione Romina Stilo si evince inoltre che “esaurito il fondo disponibile, non potrà essere accolta alcun’altra domanda“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più