Ambulanze nelle mani della camorra: il 95% è gestito dai clan

Ambulanza

Nei mesi scorsi è venuto alla luce che ben il 95% delle ambulanze della provincia di Napoli sarebbe nelle mani del clan Mallardo e del clan dei casalesi. Per le Asl Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud a gestire il tutto sarebbe la Paf (Pubblica Assistenza Flegrea), Onlus di Giugliano che è stata raggiunta da un’interdittiva antimafia.

Il presidente della Paf, Vincenzo Di Maio Mastellone, aveva annunciato di voler fare nuovamente ricorso al Consiglio di Stato contro l’interdittiva. Quest’ultimo, ritenuto principale aggancio tra la ditta e i clan, è però morto per cause naturali il mese scorso. Nonostante tutto, il Consiglio di Stato ha respinto, come aveva fatto la Tar per il primo ricorso, l’appello della Paf confermando invece l’interdittiva antimafia.

Adesso, come si legge su IlMattino.it, bisognerà attendere il 7 gennaio per la nuova gara indetta dall’Asl Napoli 2 Nord (Pozzuoli) per la sostituzione dei servizi della Paf. Cambi che per il momento non sono stati ancora previsti dall’Asl Napoli 3 Sud (Torre del Greco).

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più