Torre del Greco. Auto sequestrate alla criminalità, saranno utilizzate per i cittadini

IMG-20151228-WA0000

Tre auto sequestrate alla criminalità organizzata diventano vetture di servizio del Comune di Torre del Greco. Grazie all’impegno profuso dall’amministrazione guidata dal sindaco Ciro Borriello e in particolare all’interessamento dell’assessore con delega al Patrimonio, Salvatore Quirino, le vetture sequestrate ad esponenti delle organizzazioni criminali attive in città sono entrate a far parte del patrimonio dell’ente, pronte per essere utilizzate ai fini della salvaguardia del territorio e della sicurezza dei cittadini.

In particolare una Fiat 16 è stata affidata al settore Abusivismo edilizio per effettuare i controlli sull’intero territorio cittadino; una Fiat Punto è stata invece data in dotazione al settore Avvocatura e Contenzioso; ancora da definire l’assegnazione di una Fiat Stilo: “Questo momento – fa presente il sindaco Borriello – è molto importante per l’amministrazione e la cittadinanza tutta. Noi infatti siamo tenuti a utilizzare queste vetture per interventi legati alla protezione civile, alle attività di polizia locale e a quelle legate alle verifiche tecnico-ambientali. E in questa ottica ci siamo mossi, con la consapevolezza che tre auto in più a disposizione del nostro personale possono permetterci di tutelare ancor più i cittadini. Siamo orgogliosi perché per la prima volta in assoluto vengono date in dotazione al nostro ente vetture sottratte alla criminalità. Insomma, beni che apparteneva a ‘rappresentanti’ del male da ora e in avanti verranno utilizzati per tutelare l’interesse collettivo. Si tratta di un bel messaggio che affidiamo a noi stessi e all’intera comunità“.

A consegnare le tre auto al Comune sono stati gli uomini del gruppo Pronto Impiego di Napoli della Guardia di Finanza, guidati dal comandante, il colonnello Giovanni Pipola. In particolare, gli esponenti delle fiamme gialle hanno affidato le chiavi delle vetture nelle mani dell’assessore Quirino: “Si tratta di una grande responsabilità – afferma l’esponente della giunta di Torre del Greco – ma al contempo anche di una vicenda che ci riempie di orgoglio. Devo ringraziare quanti hanno reso possibile questa consegna, a cominciare da Giovanni Accardo, volontario dell’associazione Irt-protezione civile, rivelatosi un profondo conoscitore della materia legata all’utilizzo dei beni sottratti alla criminalità“.

Lo scambio tra la Guardia di Finanza e il Comune è stato “disposto si legge nel verbale di consegna sottoscritto da Quirino e dagli ufficiali del gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Napoli dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Napoli con il decreto di affidamento in giudiziale custodia alla polizia giudiziaria di veicolo sequestrato emesso in data 19 novembre 2015“.

Potrebbe anche interessarti