Torre del Greco, a fine anno i ragazzi della scuola Mazza-Colamarino traslocheranno. Ecco dove andranno

Scuola Media Mazza-Colamarino

Il Comune di Torre del Greco, con una nota stampa, avverte dell’imminente dismissione dell’immobile di via Cimaglia che ospita la scuola media Mazza-Colamarino. Ecco saranno ospitati in futuro:

Lotta ai fitti passivi, alla fine dell’anno scolastico in corso verrà dismesso l’immobile di via Cimaglia che ospita gli alunni della scuola media Mazza-Colamarino. Il proposito dell’amministrazione comunale di Torre del Greco, guidata dal sindaco Ciro Borriello, è stato già comunicato, insieme all’assessore alla Pubblica istruzione Romina Stilo, al dirigente scolastico Giovanna Morinelli, con il quale è stata anche individuata la soluzione per sistemare tutte le classi attualmente collocate nella struttura in affitto (e che costa all’ente circa 122mila euro l’anno). “La soluzione è semplice – spiega il sindaco Ciro Borriello – e allo stesso tempo funzionale. Grazie alla disponibilità della dirigente del comprensivo De Nicola-Sasso, Linda Rosi, due dei tre piani della scuola media di via Cesare Battisti saranno riservati agli allievi della Colamarino. Il piano terra invece resterà succursale, mentre la centrale – attualmente interessata da lavori di ampliamento e riqualificazione – verrà nuovamente occupata dalla platea scolastica, oggi sistemata nei locali dell’ex Pretura, con l’inizio dell’anno scolastico 2016-17“.

L’amministrazione Borriello insomma prosegue in questo modo il piano di dismissione dei fitti passivi, piano che in meno di due anni porterà a cancellare ben cinque contratti estremamente onerosi per l’ente: “Grazie all’eliminazione del fitto dei locali che ospitano la scuola media Colamarino – prosegue il primo cittadino – porteremo a oltre 200mila euro la quota di risparmio per le casse comunali, soldi che potranno dunque essere investiti in altro modo a favore della cittadinanza”.

“L’impegno dell’amministrazione per il miglioramento delle strutture scolastiche comunali e la contemporanea riduzione dei costi in bilancio – afferma l’assessore alla Pubblica istruzione, Romina Stilo – ha portato non solo a cancellare quattro, e fra qualche mese saranno cinque, fitti passivi, ma anche a programmare, grazie ai fondi di Più Europa, gli attesi e mai avviati lavori di completamento della De Nicola-Sasso, oltre a consentirci – in virtù di un altro finanziamento ministeriale legato alla sicurezza stradale – la realizzazione di miglioramenti degli ingressi di diverse scuole. L’attenzione dell’amministrazione comunale verso il mondo dell’istruzione resta massima e nelle prossime settimane altre importanti novità interesseranno le scuole torresi“.

* immagine da Google Maps

Potrebbe anche interessarti