Torre del Greco, la raccolta differenziata diventa una sfida tra le scuole: in palio…

 

scuola torre del greco

“Io non spreco… e vinco!”: è il titolo dell’iniziativa che tra pochi giorni partirà nelle scuole di ogni ordine e grado su iniziativa dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello. Proprio il primo cittadino e l’assessore alla Pubblica istruzione Romina Stilo, l’hanno illustrata – nel corso di un recente incontro avvenuto a palazzo Baronale – ai dirigenti scolastici degli istituti pubblici e paritari di Torre del Greco.

Alla base dell’iniziativa, la volontà di educare le giovani generazioni ai benefici legati a una corretta raccolta differenziata dei rifiuti: “Ancora una volta – afferma il primo cittadino – abbiamo potuto notare con piacere l’interesse del mondo della scuola alle tematiche relative alla salvaguardia dell’ambiente. La nostra sarà una vera e propria competizione tra istituti, dove a vincere però sarà soprattutto la natura“.

L’idea, che prossimamente verrà messa nero su bianco attraverso un apposito regolamento, è di invogliare le scuole – e di conseguenza gli alunni – a recuperare i “rifiuti nobili”, come plastica e carta, per portare l’istituto di appartenenza alla vittoria. In palio, stando alla volontà dell’amministrazione, una serie di computer da destinare alle prime cinque scuole classificate.

Gli uffici preposti – sottolinea l’assessore Stilo – sono al lavoro per le procedure del caso. Il concorso verrà avviato a breve, per concludersi in coincidenza con la fine dell’anno scolastico in corso. Abbiamo notato con piacere che su queste tematiche c’è particolare attenzione da parte dei dirigenti e dei professori, ma soprattutto da parte degli alunni, che coinvolgono poi in maniera fattiva le loro famiglie. Così facendo, passa il messaggio che differenziando si vince. Vince la scuola e vince l’ambiente“.

Ad occuparsi dell’iniziativa – afferma l’assessore all’Igiene urbana, Salvatore Quirinosarà direttamente la ditta Fratelli Balsamo, che ha risposto con piacere all’idea portata avanti dall’amministrazione comunale“.

Già pronta l’immagine simbolo dell’iniziativa: una serie di rifiuti “animati” realizzati da Giuseppe Mazzella, in arte Magiuse, dipendente comunale del settore Pubblica istruzione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più