Malinconico molla per la terza volta in 2 anni: il sindaco col vizietto delle dimissioni

Gennaro Malinconico

Gennaro Malinconico ci ha preso gusto. O, se volete, l’ha presa a vizio. Come un bambino che fa i capricci quando deve deve prendere le medicine, questa mattina l’avvocato del centrosinistra ha di nuovo sbattuto i piedi per terra, ha fatto spallucce e si è dimesso. Per la terza volta in meno di due anni di amministrazione.

Complici questa volta la mozione di sfiducia presentata proprio ieri dall’opposizione consiliare e i soliti mal di pancia della maggioranza, il primo cittadino ha presentato quelle che risultano essere “dimissioni irrevocabili” intorno alle 10.50, rimettendo il suo mandato nelle mani del segretario generale del Comune di Torre del Greco, Pio Amato.

La nota è stata inviata al Presidente del Consiglio Comunale, al Segretario Generale e ai Capigruppo consiliari. Non una grande novità per Malinconico che già aveva rinunciato alla fascia tricolore – salvo poi puntualmente ripensarci – in altre due occasioni.

In principio fu il problema dei rifiuti a convincere il penalista di via Marconi ad alzare bandiera bianca: era il marzo del 2013 quando Malinconico si arrendeva “prendendo atto dell’impossibilità di risolvere i problemi che affliggono la nostra città”. Venti giorni di riflessione e di religioso silenzio ed ecco servito il dietrofront. Ad agosto, poi, le dimissioni bis, causate dal problematico rimpasto in giunta e dallo scontro fratricida con i dissidenti dell’Udc. Anche in questo caso bastarono appena due settimane per far tornare il primo cittadino sui suoi passi, a dispetto dell’irrevocabilità della scelta. Infine questa mattina l’ultimo colpo di scena seguito alla mozione di sfiducia cui hanno lavorato tutte le forze politiche uscite di opposizione, da Forza Italia e Pri passando per Nuovi Psi, Borriello Sindaco e Api.

Una scena già vista, un trita e ritrita, un dejavu, una provocazione direste voi. Eppure a Palazzo Baronale già si parla di campagna elettorale e toto sindaco.

Potrebbe anche interessarti