Torre del Greco, nuovi disagi all’ospedale Maresca: stop alle tac notturne

Ospedale-MarescaNuova emergenza all’ospedale Maresca di Torre del Greco. Dopo aver scongiurato la chiusura agli inizi di marzo, la struttura sanitaria, da 200 posti letto e un bacino d’utenza di oltre 300mila pazienti, deve fronteggiare nuovi disagi. Dal 2 maggio, infatti, è entrato in vigore il blocco del servizio radiografia notturna: gli utenti che, dalle ore 20 alle ore 8 del mattino successivo, avranno bisogno di effettuare un esame radiologico dovranno recarsi al plesso di Boscotrecase (distante circa 12 km…).

La decisione, scrive Francesca Raspavolo sulle pagine de “Il Mattino”,  è stata comunicata dal direttore sanitario Nicola Vitiello ai responsabili della Centrale Operativa del 118 di Castellammare di Stabia in una nota. Il motivo è la mancanza di personale addetto alla radiologia. 

Uno stop forzato che non ha in previsione, al momento, alcun dietrofront risolutivo. D’altronde, sono anni che l’ospedale Maresca lotta contro il pericolo del declassamento a presidio di lungodegenza. In molti si battono per riavere i servizi basilari della struttura e auspicano un nuovo piano sanitario per rilanciare il polo “corallino”.

Potrebbe anche interessarti