Successo a Torre del Greco per la Giornata Internazionale delle Famiglie

Giornata Internazionale delle FamiglieUna discussione di fondamentale importanza sul ruolo centrale della famiglia nella società e nella chiesa cattolica, in giorni nei quali il Governo italiano ha varato, ponendo sulla questione il voto di fiducia, la legge sulle Unioni Civili. Sabato mattina al centro polifunzionale di Torre del Greco, si è tenuto il convegno sulla Giornata Internazionale delle Famiglie, dal tema “La famiglia cellula vivificante della chiesa e della società“.

Ad organizzare la manifestazione è stata la nota associazione torrese Solo Donne Rosanna, d’intesa con Famiglie Separate Cristiane. La portavoce della realtà torrese Lella Fuoco, che da 15 anni opera sul territorio cittadino regalando sorrisi ai bambini disabili e aiutando le donne in difficoltà spesso vittime di maltrattamenti che si è recentemente opposta allo sgombero della comunità Rom dal campo, ha sottolineato l’importanza della famiglia, intesa come unione tra uomo e donna, nell’affrontare le sfide per il futuro della società.

Concetto rafforzato anche dagli altri relatori, tra i quali il professor Antonio Piccolo e Don Ermanno d’Onofrio. La famiglia al centro, nel rispetto delle unioni civili, respingendo la pretesa di costruire intorno ad esse un nucleo familiare alla stregua della cosiddetta famiglia tradizionale.

L’incontro ha visto anche la partecipazione a distanza del ministro per la Famiglia, Enrico Costa che ha recapitato un messaggio per tutti i partecipanti al convegno. Durante il dibattito sono state evidenziate le innumerevoli difficoltà che una famiglia incontra per formarsi, per vivere e sopravvivere. Lanciate anche alcune proposte, come uno sportello di ascolto costruito ad hoc per le famiglie. Messaggio recapitato ai rappresentati politici presenti all’incontro: Loredana Raia consigliere regionale, Clelia Gorga, Michele Polese e Maria Palomba, consiglieri comunali di Torre del Greco.

A margine del convegno Lella Fuoco ha tenuto a precisare delle cose: “Queste iniziative a favore della comunità, come convegni e formazione per i cittadini andrebbero supportate e patrocinate dal Comune. Sono amareggiata e scoraggiata, perché per poter fare un convegno ho dovuto provvedere a tuttoio. A mie spese, dalla location ai manifesti. In un a giornata storica e di i ntenesse Internazionale dove anche il Ministro Costa con una missiva ci ha sostenute.  Noi dell’associazione Solo Donne Rosanna  – prosegue Lella – con il corso che stiamo portando avanti di Operatori Socio Familiare,stiamo costruendo le figure che serviranno ai centri che si occupano di tutelare la famiglia. Casa Rosanna è un centro dove tutti potranno essere accolti e supportati da persone competenti”. 

Sono intervenuti: Lella Fuoco (Associazione Solo Donne Rosanna), Loredana Raia (Consigliere Regionale Campania), Clelia Gorga (Consigliere Comunale Torre del Greco), Michele Polese (Consigliere Comunale Torre del Greco), Maria Palomba (Consigliere Comunale Torre del Greco). Antonio Piccolo (Famiglie Separate Cristiane), Renato Veneruso (Alleanza Cattolica – Comitato SI alla famiglia), Pasquale Marotta (Associazione Nazionale Famiglie Numerose), Mario Di Costanzo (Ufficio formazione Socio-Politica Diocesi Napoli), Don Ermanno d’Onofrio (Psicoterapeuta – Presidente CISPEF Frosinone).

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più