Torre del Greco alle Olimpiadi di Rio 2016 con Teo Caporaso e Diego Perez

teodorico
Teodorico Caporaso – Jefferson Perez – Diego Perez

Alle Olimpiadi di Rio 2016 ci sono un po’ di Benevento e Torre del Greco, grazie all’atleta Teodorico Caporaso e al suo allenatore Diego Perez. Teodorico, per gli amici Teo, è impegnato a difendere i colori della nazionale italiana di marcia e lo fa grazie all’aiuto del suo allenatore Diego Perez, corallino doc.

Teodorico Caporaso, beneventano di nascita, ma torrese di adozione dal 2008, da quando ha deciso di farsi allenare dal tecnico corallino Diego Perez, della società sportiva Hinna Mac 82. Da allora ha macinato tantissimi chilometri all’ombra del Vesuvio sulle strade torresi, che lo hanno portato a centrare la convocazione per le Olimpiadi a Rio, per difendere la maglia azzurra. Teo ha centrato la qualificazione lo scorso maggio alla Coppa del Mondo corsa a Roma.

A Rio, Teodorico sa di non essere tra i favoriti, proprio per questo o per una sana scaramanzia dice di, “sperare ad arrivare tra i primi 16, oltre non oso immaginare”. Il suo punto di riferimento per la gara è superare se stesso: “La speranza dal punto di vista cronometrico, condizioni climatiche permettendo, possono portare a migliorare il mio primato personale”. Nell’attesa della competizione, non resta che gridare: forza Teo, Torre del Greco è con te.

Teodorico
Foto di Pasquale D’Orsi

Teodorico Caporaso si avvicina al mondo dell’atletica leggera solo all’età di 17 anni dopo un passato sportivo nel mondo del nuoto, entrando a far parte della A.S.D. Libertas Amatori Atletica Benevento. Qui partecipa alle sue prime gare di marcia sotto la guida del suo primo allenatore, Roberto Sanginario, e nel 2006 vince il titolo italiano nella 20 km di marcia. Nello stesso anno arriva a vestire per la prima volta la maglia della nazionale juniores per la II Coppa del Mediterraneo. Dal 2008 passa sotto la guida del suo attuale tecnico Diego Perez di Torre del Greco e si avvicina alla specialità dei 50 km di marcia, concludendo varie gare internazionali su questa distanza.

Nel 2011 ottiene il primo podio assoluto nella 50 km di marcia nel campionato Italiano (3º classificato). Nello stesso anno raggiunge anche l’obiettivo della prima convocazione in nazionale assoluta in occasione della IX Coppa Europa di marcia, dove conclude 11º nella 50 km di marcia con il tempo di 4:04:12 (10° dopo la squalifica per doping di Igor Yerokhin), contribuendo alla conquista da parte dell’Italia della medaglia d’argento a squadre (poi commutata in oro dopo la squalifica dell’atleta russo).

Nel 2012 partecipa alla sua prima 50 km nella Coppa del mondo di marcia terminando 28° con il tempo di 3:59:19 (primato personale). Nel 2013 viene selezionato per partecipare alla 50 km della X Coppa Europa di marcia dove conclude al 16º posto con il tempo di 3:56:46 (primato personale). Nello stesso anno partecipa anche ai suoi primi Campionati Mondiali di atletica leggera concludendo 42º con il tempo di 4:05:25. Nel 2014 partecipa per la seconda volta Coppa del mondo di marcia (specialità: 50 km) arrivando 27º con il tempo di 3:58:44. Nello stesso anno arriva anche la prima convocazione in carriera per i Campionati europei di atletica leggera, sempre nella specialità dei 50 km di marcia, dove finisce 20º con il tempo di 3:58:23. Nel 2015 partecipa alla sua terza 50 km nella Coppa Europa di marcia terminando 8° con il tempo di 3:51:44 (primato personale) e contribuendo alla conquista da parte dell’Italia della medaglia d’argento a squadre. Nello stesso anno viene convocato anche ai Campionati Mondiali di atletica leggera dove conclude al 25º posto con il tempo di 3:56:58.

Nel 2016 viene selezionato per partecipare alla 50 km dei Campionati del mondo di marcia a squadre concludendo 5º in 3:48:29 (primato personale) contribuendo alla vittoria della nazionale italiana nella classifica a squadre. In questa occasione si guadagna anche il pass per partecipare alla 50 km di marcia delle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Teodorico Caporaso oltre allo sport porta avanti i suoi studi, nel 2010 ha conseguito la laurea triennale in Ingegneria Energetica all’Università degli studi del Sannio. Nel 2014 ha conseguito la laurea specialistica in Ingegneria Meccanica all’Università Federico II di Napoli. Attualmente sta conseguendo il dottorato di ricerca in Ingegneria industriale presso la stessa università.

Potrebbe anche interessarti