Torre del Greco. Boom di eco-punti: sono 11.000 i cittadini che hanno aderito

torre-del-greco---raccolta-differenziata

Boom eco-punti a Torre del Greco. Ad appena un mese e mezzo dall’attivazione dei tre nuovi centri, che si sono aggiunti a quello posto negli ex molini meridionali Marzoli, il numero delle utenze che si è rivolta ai dipendenti comunali dislocati nei luoghi adibiti alla pesatura e alla raccolta dei “rifiuti nobili” (carta, cartone, plastica e alluminio) è cresciuto di oltre il 50%.

Un dato certificato dai dati in possesso dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello, che ha fortemente creduto in questo sistema quale strumento per incrementare la raccolta differenziata, impegnando a tal fine l’assessorato all’Ambiente guidato da Salvatore Quirino. Dal 5 settembre scorso – giorno di attivazione dei centri posti a piazzale Nassiriya-parcheggio Bottazzi, parcheggio Palatucci-La Salle e via Santa Maria la Bruna – a ieri, mercoledì 19 ottobre, i nuclei familiari censiti sono passati da 1.900 a 3.900: “Che in termini numerici sono circa 11.000 persone che hanno aderito all’iniziativa degli eco-punti” fa presente l’assessore Quirino.

Un dato importante, che premia il lavoro di sensibilizzazione e informazione fatto nella fase sperimentale del progetto e che ora sta dando i suoi frutti: “Costantemente – sottolinea il sindaco Ciro Borriello – negli orari di apertura dei centri, si trovano utenti pronti a pesare i loro rifiuti, a testimonianza del fatto che la gente ha capito lo spirito dell’iniziativa e sta collaborando con l’amministrazione“.

Il sistema di premialità studiato dal Comune è chiaro: i cittadini differenziano carta, cartone, plastica e alluminio, li portano ai centri di raccolta sparsi sul territorio e in cambio dell’equivalente del peso della loro differenziata ricevono punti che cumulati verranno poi tramutati in buoni spesa.

Il successo di questa iniziativa – fa ancora presente l’assessore all’Ambiente – viene anche dall’idea di avere abbinato alle aree per la pesatura e la distribuzione degli eco-punti, una serie di altri servizi, in una politica di prossimità che sta caratterizzando l’intero servizio di differenziata. Nelle vicinanze delle aree allestite per gli eco-punti, infatti, si trovano ad esempio i raccoglitori per gli indumenti usati e le pile esauste e, agli ex Marzoli di via Calastro, anche lo specifico contenitore per gli oli esausti. A breve poi, nelle quattro aree, saranno allestite anche le isole per recuperare i toner usati. Insomma, un programma per la tutela dell’ambiente che, grazie anche all’impegno mostrato dai dipendenti comunali opportunamente scelti per quest’attività, sta caratterizzando il lavoro della nostra amministrazione“.

Potrebbe anche interessarti