Torre del Greco, incendia rifiuti sul Vesuvio e provoca incendio tossico: arrestato

carabinieriBlitz dei carabinieri al confine tra Torre del Greco e Ercolano, in via Enrico De Nicola, scoperto rogo tossico di rifiuti: arrestato un piromane. Operazione di polizia ambientale dei militari del Comando Stazione Carabinieri di Torre del Greco Capoluogo, agli ordini del capitano Emanuele Corda e del comandante Vincenzo Amitrano: in manette è finito L. T., di 48 anni, originario di Torre del Greco, sorpreso mentre stava appiccando il fuoco ad alcuni rifiuti pericolosi, circa 50 metri quadrati di bottiglie in plastica e pneumatici, nel terreno accanto ad una nota pizzeria di via De Nicola.
La spazzatura in fiamme ha prodotto una nube tossica di colore nera che si è estesa fino al vicino centro Don Orione. Una segnalazione anonima al 112 ha consentito ai carabinieri della Stazione Capoluogo di intervenire subito accertando l’incendio di un deposito incontrollato di rifiuti pericolosi. L’area in questione era quella utilizzata dal titolare di un noto ristorante della zona, motivo per il quale proprietario è stato denunciato in stato di libertà. Importante l’intervento dei vigili del fuoco sul posto che ha contenuto il prodigarsi delle fiamme evitando un disastro ambientale. L’intera area è stata sottoposta a sequestro.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più