Sequestrato cantiere a Torre del Greco: abusi edilizi e gravi violazioni ambientali

Commissariato di Polizia Torre del GrecoTorre del Greco – Nella giornata di ieri la squadra di Polizia Amministrativa del Commissariato di Torre del Greco di via Sedivola, agli ordini del Primo Dirigente Davide Della Cioppa, unitamente agli uomini della Guardia Costiera e della Polizia Municipale settore ambiente, hanno controllato un esercizio commerciale di rimessaggio barche nei pressi di Viale Campania, a ridosso del centro della città, con annessa attività di tappezzeria.

In seguito ai controlli gli uomini hanno scoperto che F.G., 51 anni, già noto alle forze dell’ordine, esercitava la sua attività in assenza di ogni autorizzazione sia fiscale che amministrativa. Tutto veniva svolto all’interno di un’area di 1.500 metri quadri, sulla quale insistono abusi edilizi già contestati e gravati da un’ordinanza di abbattimento da parte del Comune di Torre del Greco.

Le forze dell’ordine hanno inoltre constato che nonostante l’ordinanza di abbattimento si era continuato a costruire ed ampliare abusivamente. Poiché erano in atto anche gravi violazioni ambientali e nei confronti della pubblica sicurezza, data la presenza di barche di grosse dimensioni, si è proceduto al sequestro dell’intera area insieme a tutto ciò che insiste al suo interno.

In attesa di ulteriori verifiche l’area è stata affidata a un custode, mentre il titolare è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per violazione delle norme ambientali e di sicurezza pubblica.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più