Dissesto a via Cimaglia, strada chiusa a metà: “Serve piano traffico diverso”

Torre del Greco. Per lavori di ripristino urgenti sulla rete idrica e fognaria via Cimaglia è in tilt: da ieri c’è il divieto di transito e sosta fino al civico 27 e fino alla fine dei lavori. Con la conseguenza che “i residenti a monte e a valle del civico 27 potranno defluire percorrendo via Cimaglia e viale Ungheria fino all’intersezione di via Sorrentino con doppio senso di marcia“.

Strada chiusa a metà e automobilisti e residenti della zona arrabbiati: “Finiti i lavori una settimana fa, strada di nuovo chiusa per una voragine. Quante settimane dobbiamo stare in queste condizioni?”, si chiede una casalinga della zona.

Sul caso il consigliere del Partito Democratico Michele Polese ha presentato un’interrogazione: “Voglio vederci chiaro sul dissesto stradale e il senso provvisorio di circolazione di via Cimaglia, vorrei conoscerne le cause – chiede l’avvocato – Occorre ripensare la viabilità della zona, magari con un senso di marcia rotatorio tra la parte alta di via Cimaglia e via Matteotti, disponendo il doppio senso fino a piazzale della Repubblica“. Il consigliere del Pd segnala anche “la mancanza di illuminazione e specchi in via Matteotti e la necessità di lavori alla pavimentazione stradale“.