MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Caos alle poste, i responsabili: “Ci scusiamo con la gente di Torre del Greco per i disagi arrecati”

Torre del Greco. Arriva la prima risposta da parte di Poste Italiane alla lettera inviata nelle scorse settimane circa i disservizi nel recapito della corrispondenza sul territorio cittadino. A scrive è infatti Eugenio Boccarusso, responsabile Qualità al Sud di Poste Italiane, che nella sua missiva ammette: “Le confermo che recentemente nel Comune di Torre del Greco è stato implementato un nuovo modello di recapito che ha comportato un tour over dei portalettere. Qualche disagio iniziale è stato effettivamente registrato in occasione della contestuale spedizione massiva delle cartelle della Tari, per il quale ci scusiamo con i cittadini”.

“Al riguardo, però – prosegue Boccarusso – corre l’obbligo di ribadire che permangono difficoltà oggettive per la consegna degli invii, dovute alla carenza e, in alcune strade cittadine, all’assenza di numerazione civica, nonché a missive con specifiche di indirizzi insufficienti. A ciò si aggiunge la mancanza, in molte abitazioni, di cassette delle lettere e, in altre, la presenza di cassette prive del nominativo dell’intestatario. Tengo comunque a precisare che, anche in presenza di tali oggettive difficoltà, i portalettere di Poste Italiane pongono sempre in massimo impegno nell’effettuare il proprio lavoro”.

“Si tratta – afferma il sindaco Ciro Borriello – di una prima, parziale risposta da parte di Poste Italiane, da noi immediatamente sollecitata dopo le ripetute proteste degli utenti per il mancato recapito della corrispondenza e non solo delle cartelle Tari. Ci dispiace dover registrare il tentativo di Poste Italiane di addossare parte della responsabilità a difficoltà del contesto cittadino, ma siamo comunque aperti a qualsiasi tipo di confronto per arrivare a risolvere un problema che ancora negli ultimi giorni ha visto diversi cittadini protestare presso gli uffici postali locali”.

Potrebbe anche interessarti