Torre del Greco. Condannato Armando Gaudino: era sua la pistola che uccise Pietro Spineto

Torre del Greco. Condannato Armando Gaudino, il pregiudicato arrestato domenica pomeriggio dalla polizia di Torre del Greco per evasione dagli arresti domiciliari. In mattinata si è celebrato il processo con rito direttissimo: Gaudino ha patteggiato una condanna a un anno di reclusione, da scontare sempre agli arresti domiciliari.

Armando Gaudino è il padre di S.G., responsabile dell’omicidio del giovane Pietro Spineto, il 19enne ucciso a vico Bufale nell’agosto del 2015. A Gaudino appartiene la pistola con la quale fu ammazzato il giovane torrese.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più