Perde portafogli a Torre del Greco, il tabaccaio glielo restituisce e le offre il caffè

PortafoglioTorre del Greco – È una storia che non dovrebbe destare sorpresa perché la restituzione di un oggetto smarrito dovrebbe essere la normalità, ma che merita di essere di raccontata perché accaduta in un contesto territoriale, quello del Napoletano, spesso bistrattato e additato per una presunta – ma fasulla – maggiore predisposizione alla disonestà dei suoi cittadini.

Protagonista della vicenda è Virginia Ciaravolo, psico-criminologa e Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Torre del Greco, che a Cronache della Campania ha raccontato di avere passeggiata nel centro città di mattina, accorgendosi di non avere più il portafogli, però, soltanto nel primo pomeriggio.

Subito è sopraggiunta la disperazione non tanto a causa del denaro, ma per i documenti e gli altri effetti personali che sembravano essere ormai svaniti. Dopo aver fatto mente locale ha ricordato di essere passata in tabaccheria, perciò vi si è recata ancora e lì ha avuto la bella sorpresa: il gestore dell’esercizio commerciale, sito in via Roma, glielo aveva conservato.

Il tabaccaio le ha spiegato che lo aveva aperto soltanto per vedere se vi fosse all’interno il recapito del proprietario, offrendo poi alla donna un caffè e una sigaretta.

Vivo da 30 anni a Roma, di portafogli, soldi e documenti ne ho persi a bizzeffe ma per la prima volta sono stata protagonista di una storia bella, di lealtà, trasparenza e speranza. In tempi bui come quelli che viviamo, è giusto promuovere esempi positivi come quello del tabacchi Piripì.

Potrebbe anche interessarti