Assegnato l’appalto dei rifiuti, inizia l’era Gema: affare da 56 milioni in 5 anni

Torre del Greco. Rifiuti, assegnato il maxi appalto della nettezza urbana: da oggi inizia ufficialmente l’era della Gema. Sarà il consorzio Gema di Pagani a gestire per i prossimi cinque anni il business della raccolta differenziata a Torre del Greco: all’impresa – che sostituirà i Balsamo – andranno 56 milioni di euro. Fino al 30 giugno saranno ancora i Fratelli Balsamo ad occuparsi in regime di proroga della raccolta della spazzatura, poi entrerà in servizio il nuovo consorzio.

Intanto i Balsamo fanno causa al Comune chiedendo a Palazzo Baronale la restituzione di 605mila euro che, negli anni, sono stati detratti al loro compenso per penalità inflitte dal Comune e 488mila euro spesi in costi non preventivati nell’appalto come l’assunzione di personale extra per riuscire a raccogliere i rifiuti in tutto il vastissimo territorio torrese.

Potrebbe anche interessarti