Torre del Greco. Si dimette il sindaco Borriello: “Sono stufo di essere ricattato, non era il momento ma…”

Ciro Borriello

Torre del Greco. Dopo un rimpasto lampo di giunta, due fedelissimi che danno le dimissioni per salvare la maggioranza e tre consigli comunali in cinque giorni, si dimette il sindaco Ciro Borriello.

È l’epilogo inaspettato di un’assise ad alta tensione, con colpi di scena e momenti di frizione. “Sono stufo di essere ricattato dai miei uomini per avere un assessore o un contentino, non era il momento di lasciare la città ma sono costretto”, dice il primo cittadino dimissionario.

Su facebook il post del vice sindaco Romina Stilo che commenta così: “In questi tre anni di mandato ho capito che la politica è fatta di equilibri, compromessi ma mai di ricatti. Stima e ammirazione per il sindaco Borriello che ha fatto in modo che venisse approvato l’assestamento di bilancio per la città, atto di responsabilità verso i cittadini e poi dimissioni! Sei un Grande Ciro Borriello!”

Potrebbe anche interessarti