Monnezzopoli, l’intercettazione incastra Borriello: “Sta buscando 20mila euro al mese”

Eccola l’intercettazione che incastra Ciro Borriello, quella venuta fuori da un dialogo tra i fratelli Massimo ed Antonio Balsamo e pubblicata da Il Mattino. Le cimici piazzate in auto hanno fatto cadere in trappola i protagonisti della vicenda: “Sta buscando 20 mila euro al mese che, tra una cosa e l’altra, corrispondono a 240mila euro l’anno”.

I due criticavano il sindaco di Torre del Greco, reo, nonostante gli accordi che essi pretendevano esistere, non agiva in modo da favorire in maniera la loro ditta. Dalle intercettazioni emergono anche rumori di cruscotti che si aprono e fruscii di carta, che secondo la ricostruzione degli inquirenti sarebbero le banconote delle mazzette.

Potrebbe anche interessarti