Disabile segregata in casa dai genitori, sequestrato l’appartamento dell’orrore

Torre del Greco. Sequestrata la casa degli orrori, l’appartamento di via Roma dove una ragazzina disabile di 15 anni è stata costretta a vivere tra rifiuti e sofferenza. A una settimana dalla liberazione dell’adolescente con il blitz di assistenti sociali e polizia, la Procura di Torre Annunziata ha sigillato l’abitazione del dramma.

L’inchiesta del pm Barbara Aprea ipotizza il reato di maltrattamenti, indagati il padre e la madre della 15enne. Il sequestro è stato eseguito dagli agenti del commissariato di Torre del Greco, guidati dal dirigente Davide Della Cioppa che hanno finalmente chiuso la casa dove, per anni, si sono consumate le presunte violenze.

La piccola ora si trova in una casa famiglia, protetta dagli operatori sociali. Dei suoi genitori, invece, nessuna notizia: il padre e la madre hanno dovuto lasciare la casa-tugurio e sembra che stiano cercando un nuovo tetto.

Potrebbe anche interessarti