Palomba, il programma: svolta green, sostegno ai marittimi e alle famiglie in difficoltà

Mancano ormai poco più di dieci giorni alle elezioni. Mentre si moltiplicano le iniziative messe in campo dai candidati per diffondere e promuovere il proprio programma noi di VesuvioLive continuiamo a riassumere per voi le varie progettualità, per aiutare la cittadinanza a confrontare le proposte con le effettive esigenze della città, con quelle già realizzate( o non realizzate nelle passate amministrazioni) e familiarizzare con liste e aspiranti primi cittadini. Tra questi uno dei primi ad ufficializzare la candidatura è stato Giovanni Palomba appoggiato da un nutrito parterre composto da ben sette civiche distribuite su tutto il territorio cittadino: L259, Insieme per la Città, La Svolta, Movimento Popolare Torrese, Il Cittadino, Dai e Ci vuole coraggio.
-Sarò il sindaco della gente- è lo slogan di campagna.

Il programma completo è consultabile sul sito palombasindaco.it, ecco le proposte principali: rilancio commerciale e marittimo della città attraverso una politica di sostegno alle piccole e medie imprese , una revisione della legge 30/98 e un tavolo intercomunale che travalichi la ristretta discrezionalità dei singoli sindaci e crei un fronte comune che rappresenti le città di mare e il potenziale del comparto marittimi rispetto alle istituzioni. A seguire la riqualificazione dell’area portuale, cui la squadra di governo di Palomba intende destinare i primi fondi europei specifici al fine di realizzare un porto turistico e dare impulso alla cantieristica navale. Un sistema di videosorveglianza coprirà tutta la città, sarà attivato un sistema di ritiro gratuito di materiali ingombranti a turno per ogni quartiere e l’attuale illuminazione stradale sarà sostituita con un più moderno ed economico impianto a LED. Sempre per quanto riguarda il fronte Ambiente il programma prevede il ripristino della già sperimentata e poi sospesa raccolta porta a porta dell’olio esausto e altri due ambiziosi progetti green: la sostituzione delle vetture comunali con auto elettriche a metano, ecosostenibili ma senza costi aggiuntivi e inserimento di fotovoltaici in scuole e uffici comunali.

Tra le progettualità ex novo un centro sociale per i diversamente abili e uno per anziani. Per i più giovani sono invece previsti una serie di centri sportivi sociali e l’immediato ripristino dell’agibilità degli edifici del complesso La Salle. Previsti anche un cimitero per gli animali e un teatro comunale: a questo proposito Il candidato ha preso posizione contro la trasformazione dello storico Metropolitan di via A.Luise in centro commerciale. Per quanto riguarda il sistema fiscale, il programma prevede la revisione dell’intera tassazione comunale e uno sportello per il sostegno e la mediazione a favore di famiglie a basso reddito.

Potrebbe anche interessarti