Torre del Greco, la Litoranea come il porto: mare travolge anche ombrelloni e sdraio

Litoranea 2

Torre del Greco. Basta davvero poco per guastare le vacanze in città: un’onda più impetuosa e decine di sdraio e ombrelloni finiscono a galla rovinosamente travolti dall’acqua, che sale rapida a coprire l’intera spiaggia compromettendo la sicurezza e la funzionalità di lidi e strutture.

Sono numerosi gli episodi, documentati da foto e video di bagnanti e residenti, che testimoniano lo status d’abbandono di buona parte del litorale. Un fenomeno che ricalca, nelle modalità ma soprattutto nelle cause, quanto accaduto nell’inverno dello scorso anno, quando una mareggiata provocò il crollo della Passeggiata Porto-Scala, il fiore all’occhiello dei monumentali lavori di restyling comunitario costata due milioni di euro. Oggi come allora, i danni sono legati all’assenza di adeguate barriere frangi-flutti che riducono per attrito la velocità e l’intensità delle onde che vi si infrangono.

Se le scogliere attualmente presenti nelle nostre acque non bastano più a proteggere moli, spiagge e strutture è anche vero che queste raramente rispettano la normativa vigente: l’ordinanza balneare siglata dalla Guardia Costiera impone di posizionare sedie e ombrelloni a una distanza minima di 5 metri dalla riva.
Senza contare che il maltempo riesce a far ondeggiare in modo significativo la linea di battigia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più