Crollo Genova, la sorella di Matteo: “Nulla mi ridarà mio fratello. Ti penserò sempre”

E’ a Facebook che si affida la sorella di Matteo Bertonati, giovane di 26 anni di Torre del Greco rimasto ucciso assieme a Giovanni, Gerardo e Antonio nella tragedia di Genova del 15 agosto scorso. Un lungo post nel quale la giovane non chiede di trovare dei colpevoli perché “di chiunque sia la colpa – scrive – non ci sarà mai una notte in cui non andremo a letto con il pensiero per i nostri quattro ragazzi“.

Sento parlare di colpe e di giustizia – scrive su Facebook -. Io personalmente della giustizia non me ne faccio niente, io la giustizia non la voglio. Qualunque pena sconterà chi è colpevole di questa tragedia non mi ridarà mio fratello e i suoi migliori amici“.

Di fronte a questa assurda tragedia, però, un messaggio di speranza. Nonostante il dolore, nonostante tutta la sofferenza: “Smettiamola di rimandare, smettiamola di portarci la rabbia dentro, viviamo innamorati della vita ricordando sempre che l’amore è più forte di ogni cosa che incontra sul suo cammino“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più