Rifiuti a Torre del Greco, il sindaco: “Si vede che c’è tanta possibilità di mangiare”

Luca Abete, inviato di Strisci la Notizia, è arrivato a Torre del Greco per denunciare una situazione ormai insostenibile e degenerante che ha colpito la bellissima città corallina, che oggi si ritrova sommersa dai rifiuti.

Uno scenario davvero triste è quello che si vede nel servizio del giornalista con strade sommerse da montagne di munnezza. Addirittura anche i cassonetti destinati alla raccolta differenziata, appaiono sommersi da rifiuti, e gli stessi ecopunti sono praticamente non funzionanti per l’elevata quantità di rifiuti che non riescono ad essere smaltiti.

Intervistando i cittadini, Abete ha raccolto tutte lamentele e le denunce di chi non tollera più questa situazione. Addirittura qualcuno ha dichiarato che questa situazione ha scatenato l’arrivo di topi che entrano anche nelle abitazioni, mettendo a rischio la salute di tutti.

Ma c’è stato qualcuno che ha accusato gli addetti alla raccolta, puntando il dito contro la loro poca diligenza nello smaltire i rifiuti e che non seguendo nessuna regola, nonostante a Torre del Greco si faccia la differenziata, alla fine mischiano tutto nei siti di stoccaggio.

Quindi Abete è riuscito anche a farsi dare spiegazioni dal neo sindaco della città corallina, Giovanni Palomba: “Abbiamo revocato la precedente società che si occupava di smaltimento rifiuto a causa di inadempienze. Però questa società doveva continuare a raccogliere l’immondizia per altri sei mesi come da contratto. Entro il 25 novembre si farà una nuova gara di appalto”.

E allora perché si fanno questi cumuli di immondizia? Il sindaco scherzosamente ha risposto: “Perché si vede che dalle nostre parti c’è tanta possibilità di mangiare e di stare bene e si fa tanta immondizia”.

Il video del servizio:

Potrebbe anche interessarti