Scempio a Torre del Greco, montagna di rifiuti davanti alla villa di Enrico De Nicola

Torre del Greco si ritrova di nuovo a fare i conti col problema rifiuti. Una macchia che sembra indelebile e che riaccende la rabbia dei cittadini. Così come è avvenuto stamattina di fronte alla scuola di Via Cavallerizzi.

Sono giorni ormai che un grosso cumulo di rifiuti stanzia fuori la scuola media Sauro-Morelli. Una zona invasa dall’aria malsana, la quale oggi ha costretto i genitori a non mandare a scuola i propri figli. Non solo, diversi residenti si sono poi accalcati in massa  fuori il cancello dell’istituto, gettando spazzatura e protestando contro questa situazione insopportabile. Il tutto si è poi concluso con la chiusura precauzionale della strada, imposta dalla polizia municipale in attesa che sul posto giungesse un mezzo incaricato al recupero dei rifiuti.

Simile è la situazione che si registra in queste ore nel centro di raccolta di via Tironi, dove la pineta posta di fronte a villa De Nicola, dimora che fu del primo presidente della Repubblica ad interim, è invasa da sacchetti e scarti vari non raccolti.

Insomma, una situazione che non si addice ad una città come Torre del Greco. La rabbia dei cittadini per i problemi ecologici sembra vicina ad esplodere.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più