Agente di Polizia aggredito a Torre del greco: “Istituzioni non restino ostaggi di tali individui”

Torre del GrecoA Torre del Greco una agente di polizia municipale è stata ferita da un pregiudicato. L’aggressore era già noto alle forze dell’ordine. Per l’agente della municipale una prognosi di 7 giorni.

Il fatto è avvenuto questo pomeriggio mentre l’agente svolgeva il proprio lavoro a piazza Santa Croce a ridosso della basilica della città. Dopo l’aggressione l’agente è stata prontamente trasportata in ospedale. L’aggressore invece, un 56enne pregiudicato, è stato prontamente braccato dalle autorità.

Questo episodio di Torre del Greco si va ad aggiungere alle varie aggressioni verso alcune categorie di lavoratori. Un fenomeno che non vuole cessare e che ha conosciuto come vittime sia autisti di autobus, sia medici che poliziotti.

Le istituzioni quindi non stanno avendo la possibilità di lavorare in condizioni ottimali. Ed in questo caso la colpa è solo dell’inciviltà dei cittadini che non rispettano i corpi ospedalieri e delle forze dell’ordine. In questo modo si rischia di sprofondare nel caos.

Queste le parole del Sindaco Giovanni Palomba riportate da Il Mattino: “Un atto vergognoso e indegno di una comunità che vuole definirsi civile. Ma che tuttavia, non può e non deve permettere che le istituzioni indietreggino o restino ostaggio di tali individui. È pertanto ferma e irreprensibile la nostra condanna a tali gesti ed azioni. Sono fiducioso nel percorso della giustizia che, sono certo, attribuirà le dovute responsabilità. Al contempo, rivolgo il mio personale plauso alla vigilessa aggredita. Plauso per il lavoro svolto. Anche all’intero corpo di polizia municipale, guidato dal comandante Salvatore Visone, per le azioni poste in campo sul territorio. Oltre che per i rischi ai quali sono continuamente esposti”.

Potrebbe anche interessarti