Emergenza a Torre del Greco e Boscotrecase: verranno assunti 15 nuovi medici

pronto soccorsoNel Napoletano, nello specifico ai pronto soccorso degli ospedali di Torre del Greco e Boscotrecase, c’è carenza di personale: l’Asl Napoli 3 Sud cerca risposte adeguate per risolvere il problema. Sottolinea ciò, in una nota, l’ufficio stampa dell’azienda sanitaria locale dopo le polemiche nate negli ultimi giorni.

In particolare, nella nota dell’ufficio stampa, viene evidenziato come la delibera 991 del 27 novembre scorso indica un concorso pubblico per titoli ed esami a copertura a tempo indeterminato di 15 posti di dirigente medico di disciplina di medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza.

Il pronto soccorso di Torre del Greco, specificano ancora dall’Asl stessa, è aggregato alla medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza dell’ospedale di Boscotrecase con organico unico gestito dall’ospedale di Torre del Greco. L’area territoriale di afferenza al pronto soccorso di Torre del Greco, infatti, è coperta contemporaneamente anche dallo stesso pronto soccorso di Boscotrecase.

Molti pazienti afferenti all’ospedale Maresca, infatti, vengono inviati a Boscotrecase. Secondo i dati in possesso dell’Asl Napoli 3 Sud, il numero totale di pazienti giunti a Torre del Greco da gennaio a novembre 2019 è stato di 18.473, di cui 365 codici bianchi, 16.677 verdi, 1.277 gialli, 134 rossi e 20 codici neri.

L’afflusso medio giornaliero di pazienti è di circa 53, di cui un codice rosso ogni due giorni e 3,8 codici gialli al giorno. L’organico attuale completo è costituito, però, solo da venti medici con equa ripartizione (queste sono le ultime considerazioni contenute nella nota diramata dall’ufficio stampa dell’Asl stessa).

A Boscotrecase, inoltre, svolge 55.000 prestazioni annue e il reparto di medicina di urgenza di Boscotrecase ha 16 posti letto, 6 unità mediche (più una temporaneamente impiegata a Castellammare) che sono in organico al pronto soccorso di Torre del Greco di cui un medico è parzialmente occupato presso il pronto soccorso di Boscotrecase.

Insomma, il rapporto dell’Asl Napoli 3 Sud dimostra che i numeri delle prestazioni dei pronto soccorso citati sono troppo alte ma che i medici impegnati nello svolgerle, troppo pochi. Attendiamo, dunque, il concorso per dare il benvenuto a 15 nuovi medici.

Potrebbe anche interessarti