Turris al cardiopalma a Portici: vince 3 a 2 all’ultimo minuto e mantiene il +7 sulla seconda

Turris

La Turris sbanca il San Ciro di Portici con un gol all’ultimo minuto di Prisco che fa impazzire i tifosi corallini. In un derby molto sentito in zona tra le tifoserie, le due squadre hanno giocato a viso aperto ribattendo colpo su colpo ogni azione avversaria. Succede tutto nel secondo tempo quando la Turris si porta in vantaggio di ben 2 gol. Improvvisamente il Portici approfittando di un calo della squadra ospite, dovuto anche ad un’inferiorità numerica per un’espulsione, in pochi minuti si porta sul pareggio. La squadra corallina non ci sta, si catapulta tutta all’attacco e nei minuti di recupero segna il gol del 2 a 3 e fa esplodere il settore ospite gremito di gente.

Un’ importantissima affermazione questa per la Turris che mantiene il distacco di +7 sull’Ostia Mare, secondo in classifica,  vittorioso in casa 4 a 0 sulla Nuova Florida. Una possibile resa in chiave promozione invece per la Torres, che scivola a -9 dalla vetta fermandosi sullo 0 a 0 contro il Cassino.

Lotta per la zona playoff molto combattuta che ha visto lo scontro diretto tra il Latte Dolce e il Trastevere. Squadra romana che vince 1 a 3 in casa dei sardi e li raggiunge a pari punti in classifica al quarto posto. Una lunghezza di distanza dietro invece il Latina, che vince contro il Tor Sapienza 1 a 3, ritrovando la vittoria dopo due turni. Speranze di playoff anche per la Vis Artena che si impone 0 a 2 sul campo del Budoni portandosi a -5 dal quinto posto.

Nella zona salvezza il Muravera espugna il campo dell’Anagni 1 a 3 e si porta a +3 dall’ultimo posto valido per i playout, mentre il Ladispoli battendo 1 a 2 l’Aprilia guadagna 3 punti sulla retrocessione diretta. Anche il Lanusei, nel derby contro l’Arzachena, piazza un tris e si porta a +1 dalla zona calda.

Nel prossimo turno, la Turris ospiterà l’ultima in classifica Budoni, mentre l’Ostia Mare sarà sul campo del Ladispoli. Sulla carta partite facili, ma le pretendenti daranno del filo da torcere dato che cercheranno entrambe punti salvezza. La squadra corallina si avvicina sempre più al sogno Lega Pro, che dalle parti di Torre del Greco manca da 20 anni. I tifosi continuano a sostenere la propria squadra numerosi, spingendola verso l’obbiettivo e non intendono fermarsi ora. Domenica allo stadio Amerigo Liguori si attendono già moltissime persone.

 

Potrebbe anche interessarti