Coronavirus. Negozi chiusi a Torre del Greco, Del Prato: “Non fatevi prendere dal panico”

Ieri sera il presidente del consiglio Conte ha firmato il nuovo decreto legge sulle misure restrittive per combattere l’epidemia di coronavirus. Da oggi sono chiusi bar, ristoranti, centri commerciali e parrucchieri. Aperti solo supermercati e farmacie, saranno garantiti i servizi finanziari.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

“Dopo le parole del premier Conte di poco fa (le dichiarazioni sono di ieri sera, ndr), dove anticipa ulteriori misure restrittive per contenere il contagio da coronavirus, chiudendo tutte le attività commerciali non di prima necessità sono fiero di rappresentare una categoria di colleghi che per amor proprio e della propria città, già da ieri avevano deciso di restare chiusi fino a data da destinarsi per dare il proprio contributo nel fermare il contagio, senza pensare minimamente ai mancati introiti e senza che si parlasse di manovra economica a supporto della categoria. – afferma il presidente dell’Associazione dei Commercianti Torresi Gianmarco Del Prato, in merito al decreto di Conte ieri.

“Domani sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale – continua – l’ordinanza governativa di chiusura per 15gg di tutte le attività commerciali consiglio dunque di non farsi prendere dal panico perché saranno normalmente riforniti tutti i generi di prima necessità cibo, medicinali, petroliferi stampa e tabacchi saranno aperti al pubblico.”

Crediamo fermamente – conclude – che ognuno in questo momento debba fare qualcosa per qualcun altro, rispettiamo tutti questa modifica alla nostra quotidianità per poterci rialzare quanto prima insieme e ritornare ad abbracciarci”.

Potrebbe anche interessarti